.
Annunci online

  libermente [ libri, arte, attualità ed altro ... tutto visto da me ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


WITTGENSTEIN: il mio padre blog (anche se non lo sa)
BARBABLOG di Daria Bignardi
SELVAGGIA
MACCHIANERA
MANTEBLOG
DAVEBLOG
FREDDY NIETZSCHE
DAGOSPIA
Castenaso Forever
Garbo
Luporfeo
MelaMelinda
Grooming
SantaOpposizione
Pazzo per Repubblica
Aislinn
Coffee
Rip
>>DisSensi<<
IN THE NEWS
La Repubblica
La Stampa
Corriere della Sera
Internazionale
Il Foglio
Internation Herald Tribune
Le Monde
MISCELLANEOUS
Fa sempre bene comprare un buon libro/1
Fa sempre bene comprare un buon libro/2
Will&Grace, Gilmore Girls&company: il mio sito preferito sui tf
Tutte le news sul satellite e sul digitale terrestre (AGGIORNATISSIMO!)
L'evoluzione delle grafiche televisive inglesi dalla BBC a SKY (IN INGLESE)
Che mondo sarebbe senza Mtv!?!
WIKIPEDIA (IT)
WIKIPEDIA (EN)
WIKIPEDIA (FR)
WIKIPEDIA (ES)

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


25 aprile 2009

S.O.S. Brunetta

Solo se avete assistito su Raidue alla intervista glaciale a Renato Brunetta appena andata in onda potete capire il tragico stato in cui mi trovo. Un senso di angoscia, disgusto, nervosismo e frustrazione mi attanaglia. Quell'uomo è un concentrato di arroganza, pignoleria, saputaggine e insopportabilità che sono inversamente proporzionali solo alla sua bassezza. Credo che nemmeno una fornitura a vita di Lexotan mi salverà. Sono condannato a una vita di insonnia, ulcera cronica e dipendenza eterna dal variegato al caramello.
Daria ha saputo tener botta, ovviamente, ma l'ho vista veramente brutta. Adesso comunque vado a bermi una vasca da bagno di valeriana, vediamo se riesco a dormire stanotte.

p.s. Adesso è pure arrossita, con Gepi Cucciari. Una puntata storica.



20 marzo 2009

The ice was there, the ice was there, the ice was all around

{B}La Bignardi debutta su Rai2: un programma artigianale{/B}

Stasera ore 23.40, Raidue


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. daria bignardi l'era glaciale raidue

permalink | inviato da libermente il 20/3/2009 alle 13:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


10 marzo 2009

Di tutto, di X

Credo che più terribile e insopportabile dei Gemelli Diversi che cantano ci sia solo la conduzione della Perego alla Fattoria 4 e la forfora di Giorgio Melluzzi nei talk show che infesta quotidianamente. Ah, apparte i Gemelli Diversi che parlano, ovviamente.
Anastacia, invece, è come si dice «una persona umana nonastante sia così famosa».
Fiorello un po' giù di tono, però bello che almeno da qualche parte gli abbiano fatto promuovere il suo nuovo show su Sky. Sono ormai giunto alla conclusione che ormai in televisione non è giusto rifiutare una marketta a nessuno, nemmeno a Charles Manson.
Enrico ieri sera ha cantato male, ma i Farias erano nove settimane che volevo togliermeli dalle scatole. Evviva la Ventura, sempre e comunque.



5 marzo 2009

Dal 20 Marzo


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. daria bignardi l'era glaciale raidue

permalink | inviato da libermente il 5/3/2009 alle 11:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


12 gennaio 2009

Tecniche televisive finissime

 Allora la situazione è così: questo lunedì televisivo è pieno zeppo come una zampogna a Natale, perchè su Raidue c'è X factor e su Canale5 c'è il Grande Fratello. Su Raidue, siccome sono un programma un po' più piccolo, sicuramente più giovane e comunque con l'ansia di confrontarsi con una corazzata mica da niente, è da un'ora che stanno fomentando baruffe fra giudici, vocal coach, le nonne dei concorrenti e anche fra i loro gatti. Insomma, un casino che il povero Facchinetti prima alimenta ma poi non riesce ad arginare. Cambiamo rotta, per piacere, prima che si afflosci il ciuffo di Morgan e Gaudi accoltelli le tette finte della Ventura con gli occhiali della Maionchi. A proposito, Tommassini, nuovo art director del programma, non si è ancora visto ma si vede. E ho detto tutto.



3 dicembre 2008

A proposito di Luxuria

Su Raidue stanno facendo Transamerica, con una straordinaria Felicity Huffman.



2 dicembre 2008

Un ringraziamento particolare alla sartoria

 
(AVVERTENZA: prendere un lungo, profondo respiro prima di leggere)
Qua si era in silenzio stampa, quindi non se ne è parlato quand'era il momento, ma è finita anche l'Isola dei Famosi numero séi (ieri sera il galà di chiusura), l'edizione in cui se non c'è scappato il morto c'è mancato poco, l'edizione in cui ci sono stati più ritirati che ai tempi dell'Esodo degli ebrei dall'Egitto, l'edizione in cui si è visto l'unico neurone di Flavia Vento bagliarsi nell'oceano, l'edizione in cui Valeria Marini è atterrata in Honduras con la leggerezza che solo il gemello obeso di Dumbo avrebbe fatto peggio (e gli honduregni stanno ancora sfollando), l'edizione in cui gli opinionisti sono sempre stati due, e cioè le due tettone della Venier perchè Giurato non si può minimamente tenere in conto, l'edizione in cui la conduttrice aveva una tinta di capelli che perfino le astronavi della costellazione Vega 908 hanno deviato la loro traiettoria a causa di frequenze luminose anomale, l'edizione in cui l'invitato era inutile quanto ministero di Calderoli in questo governo e aveva due sopracciglia che nemmeno la figlia finto-femmina di Fantozzi, l'edizione in cui abbiamo visto la contessa De Blank senza tonnellate di trucco in faccia e avremmo preferito anche di no, l'edizione in cui uno dei concorrenti - il bidello di Bologna amante delle banane, quante bì...- era l'incrocio fra una scimmia, Boy George, Raffaella Carrà e Pierino la trottola e portava dei calzini così inguardabili che a un certo punto si prendeva a craniate la televisione, l'edizione in cui nelle ultime tre puntate è cicciata fuori dal nulla Pamela Prati e nessuno capiva perchè (invece pare che parteciperà - anzi che stia valutando la possibilità professionale e contrattuale eventuale ecc. ecc. di partecipare - all'Isola 2009), l'edizione in cui ci sono state più corna che fra le renne di Babbo Natale, l'edizione in cui ha vinto - in un Paese cattolico oltranzista omofobo papista e scellerato - un transessuale come Vladimir Luxuria (che ieri al galà pareva riverniciata più di una Delta Croma dell'88 ripassata dal carrozziere, ma va detto che pareva anche vagamente - dico vagamente, eh - gnocca)... Insomma un'edizione da ricordare. Come da ricordare è e sarà per sempre il vestito che indossava la Ventura alla finale: un kimono sbrilluccicoso e diamantato rubato dall'armadio del cugino omosessuale di Karate Kid, al cui confronto gli slippini microscopici leopardati tempestati di lapislazzuli dalla collezione Seduzioni Diamonds della già citata Marini sono un pezzo d'alta moda. Insomma, togliete gli acidi ad Armani. E riponete in soffitta le lavagnaette, ché l'anno prossimo si ricomincia.



7 ottobre 2008

L'isola e l'invasione degli ultracorpi

Ieri l'Isola dei Famosi, che ormai non sa dove andare a raschiare il fondo del trash più trash. Ma ci piace forse proprio per questo. E puntuale come al solito arriva la cronaca di Selvaggia (che a proposito di quello che si diceva qui, ha chiuso i commenti al suo blog).

"Non so voi, ma io tanto spirito proletario non l’avevo ma respirato neanche ad Annozero.
E ieri sera Simona Santoro ha difeso ancora una volta l’ideologia marxista con tutti gli strumenti che aveva a disposizione.
La sua difesa dei più deboli è cominciata con un’ ode all’operaia del gruppo, Valeria Marini, definita “un vero e proprio ciclone di sensualità e simpatia”. E ancora: “Incredibile, Valeria è rimasta sull’isola un’intera settimana!”.
Allora, una cosa alla volta. Capitolo sensualità: se Valeria Marini è sensuale lo sono anche i nei col pelo, i pinocchietti con le crocks, i collant con l’imbottitura sul sedere, i rutti e l’ascella pezzata. Se è sexy una che ha la faccia deforme di chi ha Alien sotto cute che passeggia allegramente tra labbra a zigomi, se è sensuale una che va al mare vestita come una rumena in un night della provincia abruzzese, se è sensuale una che a 40 anni suonati mette i fiori tra i capelli come fosse la sirenetta Ariel, beh, signori miei, allora è ora che Hugh Hefner si accorga di Gegia.
Capitolo simpatia: lei che è lì da due giorni mentre gli altri sono digiuni da tre settimane trova un cocco e pretende di mangiarselo perché ha l’herpes. Non si tratta di un herpes qualunque ovviamente. L’herpes di Valeria Marini, analizzato al microscopio da un apposito team di scienziati finanziato dall’associazione reduci delle battute del Bagaglino, è l’unico virus al mondo che presenta la sequenza del dna interamente in swarovsky.
I naufraghi hanno una boccetta di shampoo che deve bastare a tutti un’intera settimana e lei ci sciacqua pure la conchiglia al paguro. (...)
Siccome Simona Santoro lo annuncia con dichiarazioni enfatiche quali: “Ci sono molte cose che ci rendono orgogliosi di essere italiani e una di queste sta per sbarcare sull’isola!”, uno da casa non fa in tempo a pensare: “Aho’, avranno smontato il colosseo in novanta blocchi e l’avranno rimontato paro paro sull’isola!”, che la Ventura aggiunge: “Una di queste è lui, Rossano Rubicondi, marito di Ivana Trump. Il suo fascino latino ha sedotto Hollywood!”.
Allora, intanto più che Hollywood ha sedotto una babbiona, ma poi di cosa dovremmo andar fieri noi italiani? Di una specie di Centocelle Nightmare che quando la Ventura gli chiede cosa l’ha colpito in Ivana, anzichè rispondere la carta di credito Gold e i suoi immobili, risponde “l’energia e il fiuto per il business”, roba che se Ivana ha fiuto per il business e s’è sposata ‘sta sola, nel giro di un paio di mesi fa la fine di Ricucci?
Comunque, credo che la faccia di Ciavarro all’arrivo di Rubicondi, che era schifata più o meno quanto quella di Carla Bruni quando ha stretto la mano ai senzatetto parigini, racconti più di qualsiasi altra cosa. (...)
Carlo, non conoscendo Rossano Rubicondi, afferma di aver capito che è sposato con una famosa ma “non so chi sia Ivana TRANS!”.
La Marini saluta tutti, fa per salire sulla barca ma scivola clamorosamente e finisce col culo in acqua causando una moria di pesci e alghe paragonabile solo al disastro ambientale causato dalla petroliera Prestige al largo della Spagna.
Vi lascio con la perla delle perle di Simona Ventura:
“Chiudiamo il televoto, DADA TRAXTA EST!”.
Sì vabbè, dadaumpa minor cessat." (integrale qui)

 



16 settembre 2008

Puntuali come un uragano nell'Atlantico occidentale

E' iniziato ieri l'evento annuale più trash e quindi più imperdibile dell'anno: l'Isola dei Famosi. Non poteva dunque mancare la cronaca più irrisoria che c'è di Selvaggia Lucarelli (qui c'è anche quella di Andrew su Daveblog). Di mio mi limito ad aggiungere solo che: la Ventura aveva un colore di capelli inguardabile, magari la prossima volta non usiamo gli scarti del colorante di Milva per farci la tinta; hanno eliminato la non-famosa più simpatica che c'era, cioè quell'interprete russo-polacco-siberiano-kirghiza che riusciva a parlare tutte e cinque le lingue da lei conosciute contemporaneamente e che era doppiata dalla sorella scema di Topo Gigio; Bagnini, l'inviato, sembra pure peggio di Brosio; il livello di attività e simpatia dei concorrenti di quest'anno è pari a quello di Ratzinger, Fabri Fibra e Freezer di Dragon Ball messi assieme (eccetto Wladimir e Giucascasella, ovviamente); la prima puntata è sempre la più noiosa, s'intende.

"L’ingresso trionfale di Simona Ventura nello studio di Via Mecenate chiarisce subito un equivoco in cui eravamo caduti un po’ tutti: dopo Valentino, quest’anno la veste sì Re Giorgio come annunciato, ma trattasi di Giorgio Panariello che le ha inviato uno stock di abiti indossati per l’imitazione di Renato Zero al suo ultimo festival di Sanremo tra cui il sobrio tailleur pantalone paiettato di ieri sera. Azzeccatissima poi la scelta del nuovo colore di capelli che potete replicare facilmente a casa acquistando Garnier Nutrisse nella raffinata nuance Rita Pavone in grado di coprire perfettamente i capelli bianchi e in particolare quelli della conduttrice quando, come d’abitudine, gli unici naufraghi in grado di scatenare qualche dinamica si romperanno le balle di star lì a fare la fame e molleranno il programma.
E ora passiamo ai naufraghi “famosi”. Famosi si fa per dire ovviamente, visto che mia nonna quando ha visto inquadrata Belen ha esclamato: “Ma la Yespica non era incinta?”, quando hanno inquadrato Veridiana ha esclamato: “Ma Thais non era incinta?”, quando hanno inquadrato Vladimir Luxuria ha esclamato: “Ma a Maurizio Ferrini sono cresciuti i capelli?”.
Piccola parentesi: la Ventura non ha mancato di sottolineare quanto sia ben rappresentato il Sud America dalla brasiliana Veridiana e dalla venezuelana Belen. Ecco. Vorrei ringraziare personalmente la Ventura per come è rappresentato l’universo femminile italiano con esempi classici di acume (Vento), stakanovismo (Gioia) e avvenenza mediterranea (Luxuria) tipici della donna italiana e incarnati alla perfezione dal mirabolante trittico. Peccato non ci fossero anche Maria Monsè e la Franzoni a rappresentarci.
Comunque, basta divagazioni e veniamo al sodo:
l’ex velina Veridiana, che sicuramente il Brasile annovera tra le sue glorie nazionali assieme a Paulo Coelho, Ana Laura Ribas e il mago Do Nascimento, dichiara di essere lì con l’ammirevole intento “di farsi insegnare il comunismo da Vladimir” ma l’impressione generale è che in realtà abbia una gran voglia di iniziare la pratica chiudendosi a chiave in un gulag con Tumiotto.
Antonio Cabrini che fin dalle prime battute sembra utile quanto una coppetta lavadita, pare avviato a confermare la regola ferrea secondo la quale tutti gli ex sportivi che transitano sull’isola sono dei clamorosi pirla rammolliti. (Tacconi, Schillaci, Chiappucci…). Da notare che dall’elicottero s’è buttato per ultimo, perfino dopo Michi Gioia e Giucas Casella, e solo perché l’honduregno alla guida gli ha detto che se non scendeva subito allungava un po’ la strada del ritorno e lo mollava al matrimonio di Ricucci in Belize.
Flavia Vento, che a inizio carriera aveva la pelle della Monna Lisa e ora ha il colorito di Ermes Rubagotti, dice di aver paura a buttarsi dall’elicottero e non si accorge che dietro di lei ci sono Ciavarro, Lago, Magnini, due autori e tre rappresentanti delle tribù autoctone della foresta honduregna che litigano selvaggiamente per stabilire chi debba spingerla giù e possibilmente nella zona montana. Poi, col suo tono di voce che si ottiene facilmente a casa con l’ausilio di una semplice consolle per dj sovrapponendo la voce della Toffanin, della Chiabotto e della Jervolino, aggiunge che lei ha tanta paura del vuoto. Da oggi sappiamo che se vogliamo provocarle un attacco di panico basta mostrarle un’ecografia della sua scatola cranica." Continua qui



16 giugno 2008

Dicheno: da La7 a La2

Sarà vero? A quanto sostiene Dagospia, dopo i tagli annunciati (e che si stanno mettendo in atto) a La7 dalla nuova gestione Bernabè-Stella, Daria Bignardi traslocherà con le Invasioni e tutto il cucuzzaro (la produzione è Endemol) a Raidue. Chissà.
"Alla fine, vedrete, La7 rimarrà con una sola regina, la curvacea dalla voce stridente Ilaria D’Amico. E’ stata la prima ad accettare le nuove condizioni economiche (pare 400 mila euro per stagione) imposte dal “Er Canaro” amministratore delegato Stella. [...]
E il numero 1 de La7, al secolo Daria Bignardi, che fine farà? Tranquilli perché il birignao più snobbetto del Belpaese, dopo un caldo scontro con Stella, ha davanti un nuovo splendido orizzonte: le telecamere di Rai2.
Il direttore Tony Marano, dopo aver accalappiato la Canalis per l’amato Gnocchi, ha già inviato all’ufficio contratti di viale Mazzini, retto da Lorenza Lei, una bozza di accordo economico con la Daria. Che prevede, a partire dal 1 febbraio, le Invasioni Barbariche riverniciate a nuovo in un primo tempo in onda in seconda serata per poi fare up-grade in prima. Intanto, fino al 31 dicembre, è ancora vivo il contratto di Birignao Bignardi con La7."


sfoglia     marzo        maggio

      

 
 


NOW ONLINE

hit counters



.......LIBER ENDORSES..........
Obama (
*)
Zapatero (
*)
Veltroni (
*)
Fracasso (*)

............LIBERLIST................

Inizia la collaborazione con il mensile Corriere Vicentino per la rubrica Liberlist.
03/08 (*) - 04/08 (*) - 05/08 (*) - 06/08 (*) - 07/08 (*) - 09/08 (*) - 10/08 (*) - 11/08 (*) - 12/08 (*)




............DISSENSI.................
La quinta, nuovissa edizione inizia il 28 febbraio 2009. Il tema di quest'anno è: Razza Bastarda. Il blog con tutti gli aggiornamenti sul tema e gli eventi in cartellone è
qui.


..........LIBER MUSIC..............
Madonna Live in Paris 21.09.08 (*)
Coldplay Live in Milan 30.09.09 (*)


....LIBER RECOMMENDS........


null (*)

La Jolanda furiosa (*)

Finale aperto. Vita scritta da se stesso  (*)

Day & Age (*)

Alla mia età (*)

P.S. I love you (*)

....CHANGE THE WORLD........
Green Life: Live Earth (
*)
Aids: Staying Alive (
*)
Millenium Campaign: End Poverty 2015 (
*), Mtv No Excuse 2015 (*)
Praying for Burma: Aung Suu Kyi (
*), Burma Campaign (*)
Diritti umani: Amnesty International (
*)